Dossier tematici - Informazioni specialistiche - Dossier tematici - Finanziamento delle cure

Finanziamento delle cure

Dal 1° gennaio 2011 il finanziamento delle cure per anziani e lungodegenti è stato regolamentato ex novo in tutti i cantoni.  Il periodo di transizione di 3 anni per l'attuazione nei cantoni è terminato alla fine del 2013. CURAVIVA Svizzera a offerto un affiancamento attivo per l'attuazione.

Le associazioni, i cantoni e i comuni partecipanti interpretano la base giuridica in modo profondamente diverso. Dopo sette anni sono infatti numerosi i punti di conflitto nelle confrontazioni politiche tra comuni e cantoni e nei colloqui negoziali tra le associazioni cantonali di CURAVIVA Svizzera e le associazioni degli assicuratori.  
Gli aspetti principali dibattuti sono le questioni che ruotano attorno alle condizioni quadro per l'esecuzione del finanziamento, alle modalità di calcolo dei costi delle cure "imputabili" e alla garanzia del finanziamento residuo intercantonale.

Per consentire a CURAVIVA Svizzera di sostenere l'attuazione del nuovo finanziamento delle cure, sono stati lanciati progetti attuativi a vari livelli.

Adeguamento degli strumenti di economia aziendale

Nel 2011 CURAVIVA Svizzera e il «gruppo di coordinamento Cure di lunga durata Svizzera» hanno adeguato gli strumenti di economia aziendale  come piano contabile, calcolo dei costi, statistica delle prestazioni e contabilità degli investimenti alle disposizioni del nuovo finanziamento delle cure. Nel 2014 sono state apportate nuove modifiche per consentire un trasferimento dati più semplice per SOMED.

Tutti gli strumenti attuali possono essere richiesti sotto forma di pacchetto di licenze per gli strumenti di economia aziendale tramite le edizioni CURAVIVA Svizzera. Per il 2015/2016 sono previsti un riesame e un adattamento.

Ulteriori informazioni sui pacchetti di licenze per gli strumenti di economia aziendale di CURAVIVA Svizzera (in tedesco)

Analisi delle attività CURAtime ed elenco delle attività

Dal 2003 gli istituti di cura e per anziani devono effettuare una o due volte all'anno un'analisi dell'orario di lavoro all'interno di un reparto di cure.  CURAVIVA Svizzera offre il suo supporto con il nuovo strumento di analisi delle attività CURAtime. CURAtime viene costantemente migliorato e dal 2015 è disponibile una versione adattata dell'elenco delle attività.

Maggiori informazioni sullo strumento CURAtime (in francese)

Progetto nazionale STRUTTURE TARIFFARIE II

Ad agosto 2011 si è conclusa la fase I (calibratura di BESA e RAI/RUG) del progetto nazionale avviato da CURAVIVA Svizzera, attuata in tutti i cantoni (eccezione: GR, VS, LU).

La fase II (armonizzazione) è stata avviata nel maggio 2012 e mira a favorire l'equivalenza (+/-5%) dei tre sistemi, non attraverso una modifica dei risultati, bensì attraverso adattamenti di contenuto. La procedura e il piano di massima del progetto sono stati definiti nel novembre 2012 dal gruppo di coordinamento interdisciplinare.

Dal 2014, l'UFSP ha assunto la responsabilità di questo progetto nazionale di armonizzazione. CURAVIVA Svizzera è stata rappresentata in questo gruppo di coordinamento da Marie-France Vaucher e Markus Leser. In seguito alla decisione della Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS), presa alla fine del 2014, di non partecipare ai previsti lavori di armonizzazione, in data 16 marzo 2015 il gruppo di pilotaggio ha deciso di porre termine al progetto e di sciogliere il gruppo di pilotaggio. Dal punto di vista del Consiglio federale e dell'UFSP l'argomento rimane però di grande attualità e occorrerà valutare delle alternative. Le domande su questo progetto devono essere rivolte direttamente a Markus Leser: e-mail

Gruppo nazionale di contatto CURAVIVA Svizzera e assicuratori malattie

Per iniziativa di CURAVIVA Svizzera e su mandato delle associazioni cantonali, all'inizio del 2014 sono state concluse le negoziazioni nazionali con le associazioni degli assicuratori malattie HSK e con tarifsuisse ag. Per la prima volta è stato possibile realizzare contratti amministrativi nazionali con contratti di affiliazione per i cantoni (HSK) e con un regolamento di transizione 2014 (tarifsuisse ag). Dalla piacevole collaborazione costruttiva con il gruppo HSK nella primavera del 2015 è risultata una convenzione concernente le cure acute e di transizione e una convenzione sulle strutture di giorno e di notte. Le trattative e i colloqui con la tarifuisse sa sono falliti a causa delle opinioni differenti riguardo alla compensazione delle prestazioni accessorie (medico, medicamento, EMAp e materiale per le cure). Per poter riprendere i colloqui occorre che sia disponibile la decisione pendente dinnanzi al Tribunale amministrativo federale in re Canton Zurigo.

Indicatori medici della qualità

L'UFSP è tenuto per legge a pubblicare le unità di misurazione delle cure medico-sanitarie, rispettivamente gli indicatori medici della qualità. Un gruppo di lavoro interdisciplinare con rappresentanti di UFSP, UST, CDS, santésuisse, CURAVIVA Svizzera e specialisti del settore ha elaborato proposte per una serie di indicatori. Il comitato esecutivo del settore specializzato Anziani di CURAVIVA Svizzera le ha approvate nel loro principio alla fine di marzo 2011. In data 30 giugno 2014 a Berna sono stati presentati i risultati dei colloqui svolti con gli esperti e della prima consultazione presso i cantoni, come pure il rapporto intermedio.  A partire dal 2015 l'organizzazione di progetto è stata adattata (commissione) e avviati i lavori per l'esecuzione del progetto pilota.

Dossier tematico Indicatori medici della qualità

Gruppo di accompagnamento nazionale SOMED

L'UST ha dato vita a un gruppo di accompagnamento per l'adeguamento della statistica degli istituti medico-sociali (SOMED) al nuovo finanziamento delle cure. L'integrazione delle cure acute e di transizione, delle strutture diurne e notturne e l'adeguamento delle denominazioni professionali sono conclusi. Nel corso del 2014, un gruppo di lavoro di CURAVIVA Svizzera si occupa dei cambiamenti di fondo necessari della SOMED. Nella primavera del 2015 è stato possibile concludere la consultazione delle esigenze per il cambiamento della SOMED A . L'obiettivo è di inoltrare le proposte per il miglioramento della SOMED A entro la fine di giugno 2015 all'Ufficio federale di statistica.

Comunità d’interessi Finanziamento delle cure

Le associazioni seguente sono riunite in seno a una “Comunità d’interessi Finanziamento delle cure”: CURAVIVA Svizzera, Associazione Spitex Privata Svizzera ASPS, ASI, senesuisse, Associazione svizzera dei servizi di assistenza e cura a domicilio, Associazione Alzheimer Svizzera, Integrazione Handicap, Parkinson Svizzera, Consiglio svizzero degli anziani (CSA) e Conferenza nazionale svizzera delle leghe della salute GELIKO – presentano una serie di richieste comuni, in particolare in merito al finanziamento residuo delle spese di cura, all’adattamento dei contributi AOMS all’evoluzione dei prezzi, alla protezione tariffale, alle partecipazioni dei pazienti, ai pazienti fuori cantone come pure all’evoluzione dei bisogni di cura.

La Comunità d’interessi Finanziamento delle cure a presentato le sue richieste volte a migliorare l’attuale finanziamento delle cure, richieste che si trovano in un Management Summary.

Informazioni generali sul nuovo finanziamento delle cure

Dall'inizio del 2011 valgono fondamentalmente le seguenti novità principali:

  • l'assicurazione malattia obbligatoria contribuisce, come oggi, con due miliardi di franchi alle prestazioni di cura nel settore ambulatoriale (Spitex) o negli istituti di cura. L'importo residuo è assunto dal settore pubblico e dagli assicurati stessi. I pazienti partecipano alle spese per un massimo di 7884 franchi all'anno.
  • I cantoni assumono almeno il 55 percento e le casse malati al massimo il 45 percento dei costi per le cure di transizione e acute nelle prime due settimane dopo la dimissione dall'ospedale. 
  • Per evitare che gli anziani bisognosi di cure si trovino in difficoltà o debbano lasciare la propria casa quando loro stessi o il coniuge entrano in un istituto di cura, per le prestazioni complementari all'AVS/AI si applicano limiti patrimoniali superiori.

Scheda informativa Finanziamento delle cure 

Nuova regolamentazione del finanziamento della sanità per Cantone

Sorvegliante dei prezzi