Assistenza medico-sanitaria e terapeutica nelle istituzioni per anziani e case di cura - Informazioni specialistiche - Dossier tematici - Assistenza medico-sanitaria e terapeutica nelle istituzioni per anziani e case di cura

Assistenza medico-sanitaria e terapeutica nelle istituzioni per anziani e case di cura

Le persone anziane spesso si trasferiscono in un’istituzione socio-sanitaria solo quando a causa della loro salute non sono più in grado di rimanere a casa propria con il sostegno di famigliari e/o il servizio di cure a domicilio. Oltre a un dispendio elevato per l’assistenza, l’accompagnamento e le cure, essi hanno bisogno di un’assistenza medico-sanitaria e terapeutica molto elevata che le istituzioni dovranno organizzare e coordinare.

Nel contempo, alle persone residenti e ai loro famigliari spetta il diritto di conoscere le offerte disponibili nell’ambito di un’assistenza medico-sanitaria presso un’istituzione per anziani e casa di cura. Ciò promuove la trasparenza nell’offerta di prestazioni.
Nella pratica si evidenzia che le offerte legate alle cure di base medico-sanitarie e terapeutiche sono disciplinate in maniera tutt’altro che uniforme e che proprio per questo motivo le persone anziane e i loro famigliari percepiscono una grande insicurezza al riguardo. Il nuovo dossier tematico “Assistenza medico-sanitaria e terapeutica nelle istituzioni per anziani e case di cura” intende risolvere tale situazione insoddisfacente e le corrispondenti lacune nelle informazioni. In questo dossier tematico diversi portatori di interessi mostrano l’estensione della propria mansione presso un’istituzione socio-sanitaria, le modalità di regolamentazione del finanziamento e che cosa occorre migliorare esattamente e in che modo.

Medici di famiglia e medici dell’istituzione

L’assistenza medico-sanitaria delle persone residenti nelle istituzioni per le cure di lunga durata in Svizzera è organizzata in modo molto eterogeneo. Ciò è causato da una parte dall’ordinamento federale del sistema sanitario, dall’altra parte dalle differenze tra il sistema di medico di famiglia e medico dell’istituzione e le differenze nell’orientamento delle istituzioni.

Psichiatria geriatrica

La psichiatria geriatrica è un settore specializzato della psichiatria ed è parte costitutiva dell’organizzazione multidisciplinare per la promozione della salute psichica di persone di età superiore ai 65 anni. Spesso le persone anziane presentano una combinazione tra problemi psichici, somatici e sociali.

Gerontopsicologia

La gerontopsicologia si occupa del vissuto e del comportamento delle persone anziane e di come ciò può essere influenzato positivamente. Il ventaglio di prestazioni gerontopsicologiche è molto ampio e si rivolge non solamente ai residenti ma anche ai loro famigliari e ai collaboratori delle istituzioni.

Dentisti

La salute orale degli anziani in strutture socio-sanitarie costituisce sempre una sfida. Una visita al momento dell’ammissione da parte di un medico dentista (o del dentista dell’istituto), controlli periodici effettuati da un’assistente di profilassi e l’attenzione del personale curante per un’efficace igiene orale sono importanti per assicurare una buona qualità di vita soprattutto in età avanzata.

Farmacisti

Le prescrizioni riferite alla gestione dei medicamenti per le istituzioni socio-sanitarie in Svizzera sono molte differenti. Le disposizioni legali variano a seconda del cantone. Tutte le autorità cantonali richiedono o promuovono la collaborazione con il farmacista, poiché in tal modo è dimostrato che la qualità nella gestione dei medicamenti e dunque la sicurezza dei pazienti risultano aumentate.

Fisioterapia

L’assistenza fisioterapeutica nelle istituzioni per anziani e case di cura in Svizzera varia a seconda del cantone e del tipo di collaborazione con i fisioterapisti, dato che le condizioni quadro sono disciplinate a livello cantonale e le istituzioni possono scegliere liberamente se assumere i fisioterapisti o meno.

Ergoterapia

Al centro dell’attenzione dell’ergoterapia è la capacità di agire della persona. Questa terapia contribuisce a migliorare la salute e a incrementare la qualità di vita, e abilita le persone a partecipare alle attività della vita quotidiana.

Terapia d’attivazione

La terapia d’attivazione e con essa le specialiste e gli specialisti in attivazione diplomati delle Scuole specializzate superiori (SSS) contribuiscono a migliorare la qualità di vita di adulti malati o portatori di handicap e di persone anziane in case di cura, strutture d’accoglienza, cliniche e istituzioni psichiatrici, favorendo, mantenendo e promuovendo in modo mirato le capacità fisiche, psichiche e sociali di tali persone.

Consulenza alimentare

Le istituzioni per anziani e case di cura, impiegando dietiste ASDD, possono trarre profitto del loro contributo quando si tratta di introdurre o migliorare la gestione interprofessionale a livello di nutrizione. Oggetto del dossier professionale sono l’offerta di prestazioni e la collaborazione interprofessionale della consulenza alimentare in geriatria o nelle cure di lunga durata.

Prospettiva etica

Dato che i residenti molto anziani di istituzioni per anziani e case di cura costituiscono un gruppo di persone particolarmente vulnerabile e dipendente da aiuti di terzi, è particolarmente importante che vi sia una percezione sensibile di aspetti etici concernenti la cura e l’assistenza nelle istituzioni socio-sanitarie. Il principio più importante è in tal caso l’autonomia dei residenti.

Prospettiva multiprofessionale

L’organizzazione dell’assistenza medico-sanitaria e terapeutica nelle istituzioni per anziani e case di cura svizzeri presenta delle differenze. I modelli spaziano dall’assunzione di personale specializzato proprio fino alla riscossione di prestazioni dall’esterno. Una sfida in tal senso è costituita dalla collaborazione multiprofessionale nell’interesse dei residenti.