Il modello abitativo e di cure 2030 di CURAVIVA Svizzera - In evidenza - Visione Abitare nella terza età

Visione «Abitare nella terza età» di CURAVIVA Svizzera

Il futuro delle cure alle persone anziane.

L’invecchiamento demografico e il crescente numero di persone bisognose di cure, l’autodeterminazione dello stile di vita per la generazione dei baby-boomer ormai invecchiati, lo sviluppo di nuove forme abitative e la crescente tendenza verso offerte integrate tra i fornitori di servizi ambulatoriali e stazionari richiedono soluzioni nuove, a tutto tondo e anche intergenerazionali nell’assistenza degli anziani.

L’associazione nazionale di categoria CURAVIVA Svizzera ha quindi sviluppato il modello attuale in vista di uno sviluppo orientato al futuro. Si basa sulla visione di come si dovrebbe rendere possibile in futuro l’autodeterminazione nell’ambiente abitativo preferito.

Nella versione I (Modello abitativo e di cure 2030, 2016), le istituzioni di assistenza agli anziani si considerano fornitori di servizi decentrati e orientati allo spazio sociale che consentono agli anziani di vivere in autodeterminazione nell’ambiente abitativo preferito. In questo modo l’anziano rimarrà «in mezzo alla vita» con tutta la sua rete sociale di relazioni e potrà ottenere i servizi necessari individualmente secondo le proprie esigenze.

La versione II, presentata nel 2020, pone ora coerentemente al centro le persone in uno spazio sociale e abitativo. Questo modello si basa sul presupposto che tutti possano vivere e invecchiare nel loro ambiente sociale e abitativo. Ciò richiede diversi cluster di servizi, di cui le persone possono usufruire nelle rispettive fasi della vita in base alle loro esigenze individuali.

Il modello descrive anche varie linee guida strategiche che possono essere adottate e attuate dai vari fornitori.

Progetti complementari modello abitativo e di cure 2030

Mantenendo quale punto di riferimento principale il Modello abitativo e di cure 2030, CURAVIVA Svizzera ha avviato diversi progetti complementari che vengono messi in pratica mediante progetti pilota (2016-2019):

Impatto sui costi del Modello abitativo e di cure 2030 

Con il Modello abitativo e di cure 2030, CURAVIVA Svizzera propone il passaggio a un concetto di assistenza sanitaria integrata «stazionaria e ambulatoriale», nel quale non figurano più i falsi o controproducenti stimoli delle attuali forme di finanziamento, ma sarà il fabbisogno di cure dei clienti lo strumento centrale per l’assegnazione di una forma di cura. CURAVIVA Svizzera ha perciò incaricato la Polynomics AG di analizzare l’impatto sui costi del Modello abitativo e di cure 2030 rispetto all’odierna struttura di assistenza sanitaria. I risultati dello studio confermano che con il modello di cure 2030 vi è un notevole potenziale di risparmio sui costi. Se decadono i falsi o controproducenti stimoli delle attuali forme di finanziamento e se le cure venissero messe a disposizione in misura maggiore tramite il modello degli appartamenti protetti, con il modello di cure si può risparmiare fino all’otto percento degli attuali costi delle cure. Contatto per ulteriori informazioni: Markus Leser 

Obiettivi del progetto

  • Inquadramento del Modello abitativo e di cure 2030 nel contesto nazionale e internazionale
  • Sistematizzazione degli elementi centrali di un processo continuativo delle cure
  • Calcolo degli impatti sui costi del Modello Curaviva in confronto all’odierna struttura di assistenza sanitaria

Risultati del progetto

Collaborazione interprofessionale nel Centro sanitario 

Nel Modello abitativo e di cure 2030 di CURAVIVA Svizzera, il classico istituto di cura si trasforma in un «Centro sanitario» inserito nel tradizionale contesto abitativo della persona anziana. Lì sono ubicati anche diversi offerenti che operano nel campo delle prestazioni medico-terapeutiche quali, per esempio, medici o farmacie, ma anche altre offerte terapeutiche e prestazioni di servizio. Nell’ambito del progetto sono state condotte una ricerca della letteratura esistente e delle interviste con Centri sanitari già esistenti. Un gruppo di lavoro interdisciplinare ha elaborato il modello «Centro sanitario» e un piano di progetto e di gestione aziendale per il Centro sanitario. Alle istituzioni interessate questi documenti di base offrono dei supporti per i propri progetti strategici e applicativi. Contatto per ulteriori informazioni: Michael Kirschner

Obiettivi del progetto

  • Come può essere concretamente allestito il «Centro sanitario» e come si può conseguire una collaborazione interprofessionale
  • Come possono essere garantite nel «Centro sanitario» le future cure di base medico-terapeutiche nel contesto abitativo e sociale complessivo delle persone più anziane
  • Allestire le basi per un progetto pilota concernente la realizzazione del «Centro sanitario»

Risultati del progetto

Concetto tecnologico

L’organizzazione e il funzionamento di strutture e processi della presa a carico integrata e a orientamento socioambientale possono venir sostenuti da nuove soluzioni tecnologiche. Con il progetto «Concetto tecnologico per il modello abitativo e di cure 2030» si è cercato di rispondere in modo mirato alla domanda su come le nuove tecnologie possano venir impiegate nell’impostazione futura delle cure.

Il concetto tecnologico è stato elaborato, su mandato di CURAVIVA Svizzera, dal Centro di ricerche in informatica di Karlsruhe. I risultati si basano in gran parte su interviste e workshop che hanno coinvolto gli ospiti, i famigliari, i collaboratori e i quadri dirigenti di istituzioni esemplari che si occupano di persone bisognose di sostegno in Svizzera.