CURAVIVA Svizzera - Home - Coronavirus

Coronavirus

Il nuovo coronavirus colpisce gli istituti per persone bisognose di assistenza, soprattutto quelli che si occupano di persone particolarmente a vulnerabili. In questa pagina, CURAVIVA Svizzera fornisce informazioni per le singole persone, per gli istituti e per il personale sanitario e assistenziale su come prendere in carico le persone malate.

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) fornisce informazioni continue sulla situazione attuale.

Coronavirus | UFSP

Coronavirus | Così ci proteggiamo | UFSP

Per le istituzioni per persone bisognose di assistenza

Raccomandazioni, offerte di servizio e decisioni della Confederazione

Pianificazione operativa, diritto e assicurazione

Finanza e amministrazione

Informazioni generali

Coronavirus | Pacchetto di misure per arginare le conseguenze economiche | SECO

Programma di emergenza per l'economia spiegato in modo semplice:

Coronavirus | Attenuazione delle conseguenze economiche | Il Consiglio federale svizzero (YouTube)

Coronavirus | Attenuazione delle conseguenze economiche | Videos con spiegazioni in linguaggio semplificato | DEFR

Rimborso dell'analisi SARS-CoV-2 

Contabilità analitica costi aggiuntivi LAMal

Obbligo di registrazione dei posti di lavoro

Decisione del Consiglio federale del 25 marzo 2020 : l'obbligo di registrazione presso l'ufficio di collocamento e tutti i compiti e gli obblighi che ne derivano per i datori di lavoro e i servizi pubblici di collocamento sono temporaneamente sospesi.

Crediti

Dal 26 marzo 2020, le PMI hanno avuto un accesso rapido e non burocratico al credito per superare la mancanza di liquidità causata dal coronavirus. Le PMI potranno richiedere prestiti alla loro banca di riferimento e saranno garantite dalla Confederazione.

Coronavirus | Aiuto transitorio | DFF

Coronavirus | Crediti transitori per le imprese | DFF

Rinforzi di personale

Materiale di protezione

  • Fonti di approvvigionamento cantonali: materiale di protezione come le mascherinee di protezione può essere ottenuto presso i farmacisti cantonali.
    Liste des pharmaciennes cantonales et pharmaciens cantonals | APC (disponibile solo in francese)

  • Possibilità di acquisto tramite CADHOM: le istituzioni hanno la possibilità di comunicare le proprie esigenze all'ufficio centrale acquisti CADHOM fornendo il numero di articolo, la quantità desiderata e il produttore/fornitore: e-mail. Il Servizio Clienti vi contatterà per discutere le opzioni di consegna e la disponibilità di magazzino. Cliccare qui per accedere al catalogo CADHOM. (In caso di dubbi sulla serietà di talune offerte, sottoporle per valutazione a CADHOM: e-mail)

  • Equipaggiamenti di protezione del'esercito: in Svizzera i nuovi equipaggiamenti di protezione prodotti in conformità al decreto federale vengono acquistati dall'esercito per essere distribuiti a livello nazionale. I Cantoni sono responsabili dell'accesso ai dispositivi di protezione dell'esercito.

Informazioni professionali

Pandemia

CURAVIVA Svizzera | Dossier tematico | Protezione contro l'influenza e le pandemie

UFSP | Manuale per la preparazione aziendale

Misure di terapia intensiva

Cure palliative

Coronavirus et soins palliatifs | Recommandations pour les professionnels | palliative ch (disponibile solo in francese)

Sclerosi multipla

Coronavirus | Raccomandazioni per la Svizzera | SM

Attivazione

Coronavirus | La progettazione e l'attivazione della vita quotidiana | SVAT

Strumenti di lavoro: soluzioni istituzionali e cantonali

Nota: le disposizioni cantonali devono essere sempre tenute in considerazione.

Per i professionisti dell'assistenza e delle cure

Raccomandazioni e strumenti di lavoro

Informazioni generali

Coronavirus | Gestione delle persone malate e dei loro contatti | UFSP

Cure palliative

Coronavirus et soins palliatifs | Recommandations pour les professionnels | palliative ch (disponibile solo in francese)

Attivazione

Coronavirus | Idee per la progettazione e l'attivazione della vita quotidiana | SVAT

Lingua facile e lingua dei segni

Coronavirus | Informazioni in lingua facile | DFI

Coronavirus | Informazioni in lingua dei segni | DFI

Coronavirus | Video in lingua dei segni | DFI

Coronavirus | Nuove regole dell'AI in lingua facile | UFAS

Sostegno cantonale

Ticino

CURAVIVA Svizzera e il coronavirus

Azioni di solidarietà: CURAVIVA Svizzera al servizio delle istituzioni

CURAVIVA Svizzera si adopera al massimo per sostenere in modo mirato le istituzioni affiliate e i loro collaboratori in questi tempi estremamente difficili. L’associazione nazionale di categoria mantiene tra l’altro stretti contatti con l’UFSP e altre autorità, dà seguito a chiarimenti e assicura il flusso di informazioni con i suoi membri. Elabora informazioni specialistiche e liste di controllo, risponde a richieste individuali, si adopera per sgravare da oneri amministrativi, offre servizi in caso di penuria di personale e di materiale di protezione e nel contempo assicura lo svolgimento delle sue attività quotidiane.

Per potersi concentrare pienamente su questi compiti fondamentali di massima priorità per i suoi membri, CURAVIVA Svizzera non è purtroppo in grado di offrire ai privati e alle aziende un aiuto per azioni speciali a favore dei residenti. Le innumerevoli iniziative e i segni di solidarietà sono molto toccanti e di grande valore. CURAVIVA Svizzera si rammarica pertanto di non poter rispondere alle numerose richieste di coordinamento per motivi di risorse. L’associazione nazionale di categoria confida nella vostra comprensione. Grazie!

Raccomandazioni ai membri

CURAVIVA Svizzera, in quanto associazione nazionale di categoria, si astiene deliberatamente dal formulare le proprie raccomandazioni ai membri. Le autorità federali e cantonali sono più vicine alle fonti d'informazione e adattano continuamente le loro misure e raccomandazioni alla situazione. Inoltre, i singoli istituti devono adottare tutte le ulteriori misure che possono rendersi necessarie in base alla loro situazione specifica. In questo contesto, le raccomandazioni di CURAVIVA Svizzera rischierebbero, da un lato, di contraddire le disposizioni nazionali o cantonali e, dall’altro, di non poter tenere conto di tutte le situazioni specifiche degli istituti.